Finswimming Swiss Open Championsships 2018 | Drupal

Finswimming Swiss Open Championsships 2018

Articolo - Finswimming Swiss Open Championsships 2018

Una formula azzeccata quella dei campionati svizzeri di nuoto pinnato assoluti e di categoria in formato open proposta il 24/25 novembre dal club organizzatore del Flippers Team al centro sportivo di Tenero con un programma che vedeva le gare destinate ai bambini e ai ragazzi che si contendevano il titolo nazionale di categoria alternate alla competizione internazionale che ha portato in Ticino più di 100 atleti, tra cui varie star del nuoto pinnato mondiale provenienti da Ucraina, Repubblica Ceca, Belgio, Italia e ovviamente Svizzera. Un'esperienza indimenticabile per molti giovanissimi, quella di sedersi in "camera di chiamata" fianco a fianco con dei campioni del mondo!

Il cast internazionale aveva poco da invidiare ai maggiori meeting internazionali: la leggenda del nuoto pinnato Stefano Figini (Italia) 13 volte campione del mondo, che la scorsa estate a 31 anni suonati è stato ancora capace di agguantare un argento sui 400m ai campionati del mondo; Oleksander Odynokov (25 anni, Ucraina) campione mondiale dei 1500m e primatista mondiale sugli 800m; Artur Artamonov (26 anni, Ucraina) campione mondiale dei 200m pinne, Yevheniia Olieinikova (24 anni, Ucraina) campionessa europea sugli 800m e vicecampionessa mondiale sui 1500m; Yana Trofimez (31 anni, Ucraina) primatista europea degli 800m e dei 1500m e naturalmente la stellina di casa Nina Angermayr che a soli 18 anni si è già messa al collo un oro in coppa del mondo ed ha raggiunto un quarto (200m), un quinto (400m) e un sesto posto (800m) ai campionati del mondo.

Nina anziché cannibalizzare il campionato nazionale iscrivendosi su tutte le distanze ha deciso di concentrarsi sulla competizione internazionale puntando sulle sue specialità, i 200m e i 400m, alla ricerca di risultati cronometrici di spessore e di un confronto diretto con avversarie che reincontrerà nelle finali delle competizioni che contano. Ai 200 e 400 ha aggiunto i poco dispendiosi 50m. È riuscita così ad imporsi nella gara internazionale sui 400m staccando facilmente già dai primi metri il terzetto di ucraine composto nell'ordine dalla sua coetanea Kateryna Kukhar, dalla Trofymez e dalla Olieinikova; sui 200m sempre davanti alla Kukhar (seconda) e alla Musienko (terza) e a sorpresa pure sui 50m dove stabilendo il nuovo record svizzero in 19.64 è riuscita ancora una volta a sopravanzare la Kukhar, specialista della velocità pura. Sfidandosi sempre con l'armata ucraina nello stile e nella distanza a lei meno favorevoli, i 50m apnea, è riuscita comunque a salire sul podio mettendosi al collo un bronzo in 18.98 (record svizzero e prima rossocrociata a scendere sotto i 19 secondi) dietro ad Anna Kozyr e Kristina Musienko che l'ha sopravanzata di un solo centesimo di secondo.

Nella gara internazionale, tra gli svizzeri, da segnalare anche il bronzo di Gabriel Raineri (anche lui come Nina del Flippers Team Tenero) sui 400m, dietro a due mostri sacri: Oleksandr Odinokov e Stefano Figini. Sugli 800m ha fatto ancora meglio, conquistando l'argento sempre alle spalle di Odinokov e davanti ad Artamonov.

Per quanto riguarda i titoli nazionali assoluti, abbuffata del Flippers Team che ne ha raccolti ben 16 grazie a Gabriel Raineri (50m, 100m, 100m velosub, 200m, 400m e 800m), Nina Angermayr (50m, 50m apnea, 200m e 400m), Cyrill De Giacomi (50m, 100m, 200m e 400m bifins), Alessandro Ruperto (50m apnea) e Désiré Tiu (100m). Titolo nazionale assoluto anche per l'esponente dei Dauphins Genève Jessica Fusinaz sui 100m velosub.

Oltre ai primati nazionali assoluti della Angermayr sono da segnalare i record svizzeri giovanili di categoria E (10/11 anni) per il talento ginevrino Tobias Baddi sui 50m e 100m e del suo compagno di club Nolan Navarro sui 400m in categoria F (9 anni e meno).

Parlando di giovanissimi, da segnalare l'ottimo lavoro di ricostruzione del club SLRG Oberwallis che ha portato in Ticino molti giovanissimi di categoria E e F, dei Dauphins Genève che stanno coltivando dei giovani di talento e del Flippers Team, che oltre ad una prima squadra di livello internazionale contano sempre un folto ricambio generazionale.

Foto: Ralph Heksch